A.S.D. Ginnastica Valentia
Via Michelangelo, 3 bis - 15048 VALENZA
Tel: 0131951325 - Fax: 01311920104 - e-mail:
info@valentia.it

      Stampa lo Statuto                                                  Home page                                          << Torna a "Chi siamo"

-
-

 Statuto sociale dell’Associazione Sportiva Dilettantistica

A.S.D. GINNASTICA VALENTIA


Statuto sociale dell’Associazione sportiva dilettantistica

GINNASTICA VALENTIA

  

Art. 1

COSTITUZIONE E SCOPI

a) E’ costituita con durata illimitata, l’ Associazione Sportiva denominata:

“ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA GINNASTICA VALENTIA” con sede sociale in Valenza ed operante nell’ ambito del territorio della regione Piemonte;

b) I colori sociali sono ROSSO, BLU.

c) L’ Associazione sportiva non ha fini di lucro, è estranea ad ogni questione politica e confessionale;

d) L’ Associazione è affiliata alla Federazione Ginnastica d’ Italia (F.G.I.), accetta ed applica lo Statuto Federale, i regola­menti ed ogni disposizione emanata dagli organi competenti; essa, altresì, potrà aderire ad altre Federazioni Sportive Nazionali, Associazioni sportive, Enti pubblici o privati ed agli Enti di promozione sportiva riconosciuti dalle vigenti disposizioni di legge. Si impegna inoltre, a conformarsi alle direttive emanate dal C.O.N.I.;

e) L’ Associazione ha per scopo l’ esercizio e la promozione in genere dell’ attività sportiva dilettantistica, come mezzo di educazione fisica, civile e morale dei giovani e di quanti altri vogliano praticare l’ attività sportiva e prevede tra l’altro l’attività didattica per l’avvio, l’aggiornamento e perfezionamento dell’attività sportiva;

f) L’ Associazione in particolare, ha per scopo la promozione, lo sviluppo, e la pratica, in forma dilettantistica, delle attività ginnastiche disciplinate dalla F.G.I. attraverso la partecipazione alle manifestazioni ed alle gare e la organizzazione delle stesse;

g) L’ Associazione si propone, inoltre, di svolgere ogni attività tendente a sviluppare e divulgare la pratica motoria e ludico sportiva per giovani ed adulti senza limiti di età e di cooperare con Enti Pubblici ed Associazioni per l’ organizzazione di iniziative sportive, ricreative e sociali;

h) L’ Associazione potrà promuovere ogni altra attività ricreativa e manifestazione ed avvenimento culturale proposto dagli associati.

i) L’ Associazione può istituire altri rami dell’ attività fisica sportiva, oltre quanto previsto alla lettera f), comprese le attività riconducibili alla danza e al wellness, con delibera del Consiglio Direttivo.

 

Art. 2

SOCI

a) L’ Associazione è costituita da un numero minimo di 9 Soci, qualora, successivamente alla costituzione, tale numero diminuisca, esso deve essere reintegrato nel termine di un anno, in caso contrario l’ Associazione verrà sciolta;

b) Ogni Socio, per consapevole accettazione, assume l’ obbligo di osservare lo Statuto ed i Regolamenti Sociali e Federali e si impegna in particolare:

·      ad osservare, con lealtà e disciplina, le norme che regolano lo Sport;

·      a partecipare alle attività e alle manifestazioni sociali;

·      a contribuire alle necessità economiche sociali;

·      a non adire altre Autorità che non siano quelle Sociali o Federali per la tutela dei propri interessi e per la risoluzione di controversie di qualsiasi natura, connesse all’ attività espletata nell’ ambito della Società Sportiva;

c) La qualifica di Socio, si intende acquisita a tempo indeterminato, è espressamente esclusa l’ esistenza di Soci temporanei;

d) Il Socio può recedere dalla Associazione Sportiva dandone comunicazione scritta al Consiglio Direttivo, il recesso ha effetto con lo scadere dell’anno in corso; la qualifica di Socio è personale e non è trasmissibile così come la quota o il contributo associativo che, in ogni caso, non sono rivalutabili; in caso di morte del Socio, e previa valutazione dei requisiti etici e formale ratifica da parte del Consiglio Direttivo potrà subentrare, un suo erede, su designazione degli eredi stessi;

e) La quota associativa ha una validità di 12 (dodici) mesi dalla data del suo rilascio. Si ribadisce che la qualifica di Socio è a tempo indeterminato;

f) Il Socio che entro la data di convocazione dell’ Assemblea per l’ approvazione del ren­diconto economico finanziario non ha ancora corrisposto la quota associativa annuale decade automaticamente dalla qualità di Socio, che potrà essere riacquisita con il pa­gamento della quota, nel periodo sopra evidenziato e prima dell’ eventuale regolarizza­zione della quota il Socio è a tutti gli effetti decaduto e non potrà partecipare in alcun modo all’ attività dell’ Associazione;

g) La radiazione di un Socio potrà avvenire per gravi motivi, (vedi Art. 11 dello Statuto Sociale), su deliberazione del Consiglio Direttivo a maggioranza assoluta, ratifi­cata dall’ Assemblea dei Soci. Il Socio radiato può riproporre domanda di ammissione con istanza motivata al Consiglio Direttivo una volta che siano decorsi almeno due anni dalla delibera di radiazione;

h) I Soci si distinguono in:

·           Soci Benemeriti: la qualifica di Socio Benemerito, viene conferita, su proposta del Consiglio Direttivo, dall’ Assemblea a quei Soci che si sono distinti per frequenza all' Associazione o per aver contribuito finanziariamente all' attività associativa. Il Socio Benemerito può essere esentato dal pagamento della quota sociale annua;

·           Soci Effettivi: coloro che abbiano domandato di far parte dell’ Associazione per svol­gere attività sportiva e partecipare a tutte le iniziative sociali;

·           Soci Sostenitori: coloro che intendono partecipare a tutte le iniziative sociali e che si impegnano a sostenere l’ Associazione sia economicamente sia soprattutto con la loro costante e fattiva collaborazione;

·           Soci Atleti: coloro che maggiorenni, svolgono attività agonistica. Per i Soci Atleti, la tessera federale vincola l’ atleta all’ Associazione secondo quanto prescritto dalle norme emanate in ma­teria dalla F.G.I.. I Soci Atleti, hanno diritto di voto solo limitatamente alle deliberazioni assembleari da assumersi in sede straordinaria relative alle approvazioni o modificazioni dello Statuto e dei regolamenti e la nomina degli organi direttivi;

i) Possono essere Soci, tutte le persone di nazionalità sia italiana sia estera di sentimenti e comportamenti democratici, che condividano i valori: della uguaglianza e della solida­rietà e che siano rispettosi delle differenze culturali ed etniche.

l) L’ammissione dei Soci, avviene su domanda scritta degli interessati. L’ accettazione della domanda di ammissione è deliberata dal Consiglio Direttivo, il cui giudizio è in­sindacabile e contro la cui decisione è ammesso appello innanzi al Giurì d’Onore;

m) Il nuovo Socio, sino alla delibera di ammissione da parte del Consiglio Direttivo, non avrà diritto di voto, ma potrà praticare le attività dell’Associazione. La qualifica di Socio una volta approvata dal Consiglio Direttivo avrà decorrenza dal giorno della presentazione della domanda di ammissione.

n) Potranno essere Soci: Associazioni, Circoli, Enti pubblici e privati aventi attività e scopi analoghi o comunque non in contrasto con quelli dell’ Associazione;

o) I Soci minori di età sono equiparati ai Soci Effettivi, la domanda di iscrizione sarà pre­sentata con il benestare scritto del soggetto esercente la patria potestà. I Soci minorenni possono essere rappresentati in Assemblea, con diritto di voto, da un soggetto esercente la patria potestà;

p) Ogni Socio maggiorenne gode dei pieni diritti associativi ha quindi diritto di voto, e può essere eletto a tutte le cariche associative. I Soci minorenni e chi li rappresenta in Assemblea, non possono essere eletti alle cariche associative

q) Si ribadisce che tutti i Soci, devono attenersi scrupolosamente, oltre alle norme statuta­rie, allo Statuto, al Regolamento, alle disposizioni e alle deliberazioni della F.G.I. ed alle altre Federazioni Sportive Nazionali ed Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dalle vigenti normative a cui l’Associazione è affiliata.

  

Art. 3

MEZZI ECONOMICI, ESERCIZIO FINANZIARIO

a) L’ Associazione Sportiva provvede al conseguimento dei suoi fini in prima istanza con le quote associative, con le quote di partecipazione alle attività promosse dall’ Associazione, deliberate dal Consiglio Direttivo, con i contributi in denaro e d’ opera dei Soci, con i contributi e li­beralità di Terzi e quindi con le entrate delle manifestazioni e con ogni altro mezzo an­che commerciale purché lecito e nel rispetto dell’ etica sportiva;

b) L’esercizio finanziario inizia il primo gennaio e termina il trentuno dicembre di ogni anno;

c) Gli eventuali avanzi di gestione, vanno ad incrementare il fondo patrimoniale dell’ Associazione, e potranno essere utilizzati oltre che per i compiti istituzionali per iniziative nel campo sportivo dilettantistico; in ogni caso non potranno essere distribuiti, anche in modo indiretto, durante la vita dell’ Associazione utili o avanzi di gestione.

 

Art. 4

ORGANI SOCIALI

a) Gli organi sociali sono:

·      L’ Assemblea dei Soci

·      Il Consiglio Direttivo

·      Il Presidente

·      Il Giurì d’ Onore

b) L’ eleggibilità di tutte le cariche sociali e di tutti gli organi amministrativi è libera;

c) Tutte le cariche sociali, sia quelle elettive sia quelle onorarie, vengono accettate ed espletate a titolo gratuito; ai componenti degli organi sociali è comunque riconosciuto il diritto di rimborso di tutte le spese documentate ed effettivamente sostenute per conto e nell’ interesse dell' Associazione.

 

Art. 5

INCOMPATIBILITA’

a) Le cariche elettive sono incompatibili con la qualifica di Tecnico, di Ufficiale di Gara (od altra denominazione a cui la FGI vorrà attribuire), Atleta e comunque con qualunque carica tecnica;

b) Non possono far parte degli organi Collegiali, salvo espressa deroga assembleare, più persone appartenenti allo stesso nucleo famigliare;

c) La funzione di componente del Giurì d’ Onore è incompatibile con qualunque altra carica, comprese quelle tecniche.

 

Art. 6

L’ASSEMBLEA DEI SOCI

a) L’ Assemblea dei Soci è il massimo organo dell’ Associazione, essa delibera sugli argo­menti posti all’ ordine del giorno in occasione della sua convocazione;

b) L’ Assemblea si riunisce, in seduta ordinaria, almeno una volta all’ anno, entro il 30 aprile dell’anno che segue l’esercizio finanziario chiuso, per l’ approvazione: della relazione morale-tecnica-finanziaria, del rendiconto economico finanziario e del bilancio preventivo, l’ Assemblea Ordinaria approva tra l’ altro i Regolamenti Sociali predisposti dal Consiglio Direttivo, e comunque deli­bera su ogni argomento riguardante la vita associativa che non sia di competenza del Consiglio Direttivo;

c) L’ Assemblea entro il 30 aprile dell’anno successivo alla conclusione di ogni quadriennio olimpico, si riunisce per eleggere, con votazione segreta e disgiunta, il Presidente, ed il Consiglio Direttivo. Per le elezioni delle cariche sociali in caso di parità di voti tra due o più candidati si procederà al ballottaggio. Il Presidente, ed i componenti del Consiglio Direttivo, sono rieleggibili;

d) L’ Assemblea dei Soci in seduta straordinaria oltre che dal Presidente – motu proprio – e dal Consiglio Direttivo a seguito di propria delibera assunta con il voto favorevole della metà più uno dei propri componenti, può essere convocata su richiesta di un terzo dei Soci e dei rappresentanti dei Soci minorenni presentando domanda al Presidente e proponendo l’ordine del giorno. In tal caso la stessa deve essere convocata entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta;

e) L’ Assemblea dei Soci è indetta dal Consiglio Direttivo e convocata e presieduta dal Pre­sidente. La comunicazione della convocazione deve essere pubblicata mediante affis­sione nella Sede Sociale almeno dieci giorni prima della data fissata, deve contenere l’ indicazione della data, dell’ ora e del luogo di svolgimento e l’ ordine del giorno dei lavori. Al fine della massima divulgazione, si potranno utilizzare i mezzi informatici (a titolo di esempio non esaustivo, Facebook, Sito Internet Sociale);

f) All’ Assemblea, organo sovrano dell’ Associazione, partecipano, sia in seduta ordinaria sia in seduta straordinaria, con diritto di voto tutti i Soci maggiorenni, iscritti da almeno sei mesi ed in regola con gli obblighi associativi; i Soci minorenni iscritti da almeno sei mesi possono essere rappresentati da un soggetto esercitante la patria potestà; si applica il principio del voto singolo di cui al disposto dell’ art 2532 C.C. 2°comma. Non possono partecipare all’ Assemblea dei Soci coloro che risultano sospesi dall’ attività associativa, colpiti da sanzioni (fede­rali o sociali) ancora in corso di esecuzione, e coloro che non siano in regola con il pa­gamento della quota associativa;

g) L’ Assemblea dei Soci sia essa ordinaria sia essa straordinaria è validamente costituita, in prima convocazione, con la presenza della metà più uno dei Soci maggiorenni e dei rappresentanti dei Soci minorenni, in se­conda convocazione qualunque sia il numero dei Soci presenti e dei rappresentanti dei Soci minorenni; l’ Assemblea ordinaria, può essere convocata in seconda convocazione anche lo stesso giorno, trascorsa almeno un’ ora dalla prima convocazione; l’ Assemblea straordinaria, può essere convocata in seconda convocazione trascorse almeno ventiquattro ore dalla prima convocazione;

h) Le votazioni avvengono per alzata di mano o per appello nominale. Le deliberazioni sono prese a maggioranza dei voti espressi al momento della votazione, esclusi gli astenuti. Le deliberazioni dell’ Assemblea, prese a norma del presente Statuto, vincolano tutti i Soci ancorché assenti o dissenzienti;

i) Per deliberare lo scioglimento dell’ Associazione Sportiva occorre il voto favorevole del 75% dei Soci maggiorenni presenti alla votazione.

 

Art. 7

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

a) Il Consiglio Direttivo che dura in carica quattro anni è composto dal Presidente, che lo presiede, e da quattro a otto Consiglieri. Il numero dei componenti del nuovo Consiglio Direttivo, viene deliberato dal Consiglio uscente, nella seduta che decide la convocazione dell’Assemblea Elettiva. (la decisione assunta circa il numero dei componenti del Consiglio Direttivo, deve essere comunicata tempestivamente alla F.G.I.). Risultano eletti i Soci che abbiano ottenuto il maggior numero di voti;

b) Tra i propri componenti, il Consiglio Direttivo elegge: il Vice Presidente, il Segretario ed il Tesoriere;

c) Il Consiglio Direttivo dirige e gestisce l’ Associazione Sportiva, delibera sulle domande di ammissione o dimissione dei Soci, stabilisce le quote sociali e le quote di partecipazione alle attività promosse dall’Associazione, e le modalità di versamento all’ Associazione delle stesse, delibera sull’ attività da svolgere e sui programmi da realizzare, procede alla formazione dei bilanci preventivi e consuntivi, amministra il patrimonio e le rendite sociali, può nominare Direttori Tecnici, Commissioni, Com­missari e conferire incarichi per il raggiungimento dei fini sociali. Ratifica, o meno, i provvedimenti di sua competenza emanati in caso di estrema urgenza e necessità dal Presidente;

d) Il Consiglio Direttivo è convocato dal Presidente, in seduta ordinaria, almeno cinque volte l’ anno oppure, su richiesta della maggioranza dei suoi componenti, in seduta straordinaria;

e) Per la validità delle riunioni è richiesta la presenza della maggioranza dei suoi compo­nenti, le delibere sono prese a maggioranza dei presenti, in caso di parità di voti pre­vale il voto del Presidente;

f) Qualora nel Consiglio Direttivo si producano vacanze per qualsiasi motivo, il Consiglio Direttivo stesso provvede a sostituire il Consigliere venuto a mancare, il Consigliere nominato resta in carica fino alla prossima Assemblea dei Soci;

g) Nei casi di dimissioni del Presidente o della maggioranza dei componenti del Consiglio Direttivo, rimane in carica temporaneamente il Presidente per l’ ordinaria amministra­zione e per la convocazione in seduta straordinaria dell’ Assemblea dei Soci, detta As­semblea dei Soci deve essere convocata entro sessanta giorni e deve aver luogo nei successivi trenta. Nel caso di assenza definitiva del Presidente, le stesse attribuzioni vengono assunte dal Vice Presidente;

h) Il Vice Presidente sostituisce il Presidente in caso di sua assenza o impedimento tem­poraneo e in quelle mansioni alle quali viene espressamente delegato;

i) Il Segretario coordina tutta l’ attività amministrativa in particolare:

da esecuzione alle deliberazioni del Consiglio Direttivo; redige i verbali delle riunioni, cura la tenuta del libro verbale delle Assemblee e del libro verbali del Consiglio Diret­tivo; controlla, cura ed aggiorna il libro dei Soci; predispone con il Tesoriere i dati per la stesura del bilancio consuntivo e preventivo; attende alla corrispondenza ed a tutta l’ attività di segreteria;

l) Il Tesoriere è incaricato della tenuta di tutti i libri contabili, ed alla ordinaria gestione e conservazione del patrimonio sociale.

 

Art. 8

IL PRESIDENTE

a) Il Presidente del Consiglio Direttivo è il Presidente della Associazione Sportiva e suo legale rappresentante. Verrà assistito dal Segretario nominato dal Consiglio Direttivo, provvede alla direzione e gestione della Associazione in conformità con le delibere dell’ Assemblea dei Soci e del Consiglio Di­rettivo;

b) In caso di urgenza e di estrema necessità il Presidente può intervenire su materia di competenza del Consiglio Direttivo, salvo sottoporre le Sue decisioni alla ratifica del Consiglio nella prima successiva riunione o comunque non oltre novanta giorni dalla emissione dei provvedimenti, in caso di temporanea assenza del Presidente, Egli potrà delegare, in tutto o in parte le Sue attribuzioni ed i Suoi poteri al Vice Presidente.

 

Art. 9

CLAUSULA COMPROMISSORIA

a) I Soci si impegnano ad osservare lo Statuto e i Regolamenti societari e della F.G.I., le deliberazioni e le decisioni degli organi federali nonché la normativa del C.O.N.I.;

b) I Soci si impegnano altresì a non adire le vie legali per eventuali divergenze che doves­sero sorgere tra i Soci Stessi in relazione alle attività societarie o nei confronti dell’ Associazione;

c) Tutte le controversie fra l’ Associazione ed i Soci e fra i Soci stessi sono sottoposti a giudizio del Giurì d’ Onore.

 

Art. 10

GIURI’ D’ONORE

a) Tutte le controversie fra l’ Associazione ed i Soci e fra i Soci stessi sono sottoposte al giudizio del Giurì d’ Onore costituito da tre membri di cui due scelti dalle parti interes­sate e un terzo di comprovata competenza a probità, che assume la Presidenza nomi­nato dai primi due in accordo e in mancanza di accordo dal Presidente del Comitato Provin­ciale del C.O.N.I.. Al Giurì d’ Onore che svolge funzioni di collegio arbitrale irri­tuale e decide secondo equità sono demandati i più ampi poteri istruttori e decisionali;

b) La man­cata accettazione e/o esecuzione del lodo arbitrale comporterà, per il Socio inadem­piente la sanzione della radiazione.

 

Art. 11

SANZIONI DISCIPLINARI

a) A carico dei Soci che vengono meno: al rispetto delle norme sancite dallo Statuto, ai doveri verso l’ Associazione Sportiva e ad una condotta conforme ai principi della lealtà e rettitudine sportiva, possono essere adottate le seguenti sanzioni disciplinari:

·      la deplorazione;

·      la sospensione;

·      la radiazione.

b) Le sanzioni disciplinari sono deliberate dal Consiglio Direttivo, la sanzione disciplinare della radiazione deve essere ratificata dall’ Assemblea dei Soci.

 

Art. 12

DISPOSIZIONI FINALI

a) In caso di scioglimento dell’ Associazione il Patrimonio Sociale verrà devoluto preferi­bilmente ad altra Associazione sportiva senza fine di lucro operante sul territorio avente oggetto analogo, o comunque ad Associazione senza fine di lucro che operi nel campo sportivo o assistenziale o culturale, sentito l’ organismo di controllo di cui all’ art. 3 comma 190 della legge 662/96 e salvo altra destinazione imposta dalla legge;

Per tutto quanto non contemplato nel presente Statuto Sociale vigono, se applicabili, le norme stabilite dal C.O.N.I.;

b) Il presente Statuto approvato, articolo per articolo e nella sua integrità, dall’ Assemblea straordinaria dei Soci appositamente convocata il 09 maggio 2017, deve essere osser­vato come atto fondamentale e sostituisce ogni altro precedente statuto dell’ Associazione, ed entra in vigore subito dopo l’approvazione da parte dell’Assemblea convocata il 09 maggio 2017.

Il presente Statuto sarà inoltrato alla Federazione Ginnastica d’ Italia per l’ approvazione e per gli adempimenti connessi a norme di legge

Eventuali future modifiche ed integrazioni apportate al presente Statuto dovranno es­sere comunicate entro trenta giorni dalla data di effettuazione della relativa Assemblea Straordinaria dei Soci alla Federazione Ginnastica d’ Italia.

 

Art. 13

RINVIO

Per tutto quanto non previsto dal presente Statuto si applicano le disposizioni dello Statuto e dei regolamenti federali a cui l’Associazione è affiliata ed, in subordine, le norme del Codice Civile.

 

 

Valenza 09.05.2017

 

       Stampa lo Statuto                                                  Home page                                         << Torna a "Chi siamo"